Iscriviti alla newsletter

Come Acquisire Nuovi Clienti e Aumentare le Vendite con l’Email Marketing

Come Acquisire Nuovi Clienti e Aumentare Vendite Email Marketing

Acquisire nuovi clienti e aumentare le vendite è la mission di ogni business e la domanda di ogni titolare d’impresa è: qual è la migliore strategia di marketing per raggiungere questi obiettivi?

Nonostante molti considerino l’email marketing uno strumento ormai obsoleto, i dati parlano chiaro: l’email marketing non solo è riuscito a sopravvivere nel tempo, ma rappresenta uno dei mezzi di comunicazione più efficaci per rivolgersi a qualsiasi genere di target.

I vantaggi dell’Email Marketing: uno strumento indispensabile per il business

Se è vero che la tecnologia si è evoluta, e con essa anche le strategie di marketing, è chiaro altresì che alcune abitudini, di consumatori e grande aziende, non sono cambiate: fra esse l’abitudine a comunicare tramite email e a consultare i messaggi di posta elettronica a qualsiasi ora e da qualsiasi dispositivo.

Quali sono, perciò, i grandi vantaggi dell’email marketing rispetto ad altri canali?

Primo fra tutti, la capacità di intercettare un gran numero di utenti. Questo perché, come detto, ogni utente presente in rete possiede uno o più account di posta elettronica e proprio per questa ragione è raggiungibile da chiunque, in qualsiasi momento.

Lo stesso non si può dire per i canali social: al momento non tutti possiedono un profilo e soprattutto non è detto che tutti gli utenti target a cui hai destinato una campagna social (un’inserzione tramite post su Facebook, ad esempio) siano realmente attivi su quel canale in quel particolare momento.

Inoltre, una caratteristica non trascurabile delle campagne di email marketing risiede nel costo: l’implementazione di una buona strategia di marketing mediante DEM richiede costi mediamente più bassi e ROI più alti rispetto ad altri canali di marketing, come indicato dal recente studio di Get Response: Email Marketing & Beyond: Global Industry Benchmarks 2017.

Email Marketing: non chiamatelo spam

Ogni email inviata ad un acquirente potenziale o ad un cliente fidelizzato, se costruita con i dovuti accorgimenti, non finirà mai nella “spazzatura”. Le potenzialità sono innumerevoli, soprattutto da quando, mediante i giusti software CRM, il messaggio inviato viene personalizzato ed inviato su “liste” specifiche, ovvero su target profilati in base a determinate caratteristiche e comportamenti. Gruppi di utenti accomunati da interessi, bisogni, età o luogo di residenza riceveranno, ad esempio, un messaggio coerente con le loro esigenze e per questo sicuramente interessante da leggere.

Aumentare le vendite con l’Email Marketing: due strategie per due grandi categorie di utenti

Una buona strategia di email marketing volta ad aumentare i clienti dovrebbe essere costruita con uno studio alla base su chi è l’utente con cui si vuole entrare in relazione. Un potenziale cliente dovrà essere coinvolto in maniera molto diversa rispetto ad un cliente fidelizzato.

Il modo più efficace per far sì che un utente ritorni sul sito aziendale, sul blog o sull’ecommerce e magari cominci ad acquistarne i prodotti o servizi, è l’inserimento all’interno del sito di una form di iscrizione alla newsletter, con un modulo che deve essere proposto in un formato ben visibile e con pochi campi compilabili (anche solo nome ed email, nella maggior parte dei casi, sono sufficienti). Ottenere questi dati è il primo passo per dar vita ad una mailing list aziendale.

Naturalmente, vista anche l’enorme quantità di form di iscrizione alle newsletter presenti sul web, è indispensabile dare al target potenziale una ragione per iscriversi proprio alla tua newsletter: un buono sconto, un coupon promozionale, guide in grado di risolvere problemi comuni del mio pubblico di riferimento o articoli informativi di blog sono solo alcuni degli esempi di contenuti che possono spingere un visitatore del tuo sito ad “avvicinarsi” ai tuoi prodotti o servizi.

Diversa è la situazione con chi è già cliente. Le categorie di clienti possono essere suddivise fra clienti occasionali e clienti fidelizzati. L’interazione e la comunicazione pubblicitaria, con ciascuno di questi gruppi, non può che essere specifica.

Nel primo caso, è utile fornire, mediante email, contenuti unici e di qualità per assicurarsi che l’utente consideri l’azienda un punto di riferimento e un’autorità nel settore. I clienti occasionali devono comunque esser trattati alla stregua del target potenziale: prodotti gratuiti e sconti, quindi, aiutano le conversioni.

Per catturare l’attenzione di clienti fidelizzati, invece, l’email marketing può puntare ad esempio sul rammentare le promozioni in corso, presentare un prodotto aggiornato rispetto a quelli che solitamente visualizza l’utente, presentare le novità e le ultime uscite. In sostanza, un costante aggiornamento.

Lo scopo, in ciascun caso, sia che si tratti di clienti acquisiti o potenziali, è stabilire un rapporto con il tuo target, la tua audience, la tua community, e l’email marketing, se gestito nel modo corretto, affidandosi agli strumenti giusti e a professionisti in campagne di email marketing che sappiano studiare una strategia corretta e funzionale, risulta senza dubbio uno dei metodi più efficaci, soprattutto in termini di ROI, per rendersi autorevoli e suscitare il giusto grado di fiducia.

By Cepar Digital AgencyCepar Digital Agency on FacebookCepar Digital Agency on Google+Cepar Digital Agency on Twitter

Digital Media Agency: Consulenza Web Marketing Professionale e Strategia di Marketing Digitale su Misura!

Shares