Iscriviti alla newsletter

Digital Marketing Trend 2017: scoprili con noi!

Digital Marketing Trend 2017

Digital Marketing Trend 2017. Perché un nuovo anno è alle porte. E sarà veloce, connesso, sempre più online.

Se vuoi essere pronto ad affrontarlo nel migliore dei modi e a coglierne tutte le opportunità, magari con anticipo rispetto ai tuoi concorrenti, seguici nelle prossime righe. Pochi flash, ma significativi su quello che ci attende tra qualche settimana.

Sono i Digital Marketing Trend 2017 raccolti per te da Cepar!

Ancora E-mail nei Trend Digitali del 2017

La diffusione di mobile e social network, con relative possibilità di chat e interazione in tempo reale, continua ad espandersi. Eppure le e-mail sono tra i digital marketing trend 2017. Continueranno infatti a rappresentare un elemento importante nell’utilizzo del web da parte degli utenti.

Il numero di account e-mail a livello globale dovrebbe aumentare fino a sfiorare il tetto dei 5 miliardi. Quelli privati continueranno a rappresentare la maggioranza, quasi l’80%. In crescita anche il numero di utenti privati dei servizi e-mail, quasi 3 miliardi.

Avere un account, consultare e inviare mail, organizzare la posta: a dispetto dell’estensivo utilizzo di social network e instant messaging specie per le comunicazioni private, sarà ancora un’attività di rilievo.

L’E-Commerce nel Funnel d’Acquisto

L’uso dell’e-mail è sicuramente supportato da almeno due tendenze: la digitalizzazione dei servizi al cittadino e l’e-commerce. Nei digital marketing trend 2017 il commercio elettronico non poteva mancare. Le vendite online cresceranno ancora e coinvolgendo tutti i settori fino a superare i 10 miliardi di euro ,+ 20% in un anno.

Siti web e social network di ogni attività verranno cercati e scandagliati. I prodotti al loro interno visualizzati e acquistati, direttamente oppure in negozio. Saranno confrontati con altri articoli online, magari direttamente dal tuo negozio, con uno smartphone.

Per oltre il 70% degli scenari possibili, la presenza digitale della tua azienda giocherà un ruolo cruciale nel processo d’acquisto o contatto ai fini commerciali: puoi non essere pronto?

Digital Trend 2017: Dipendenti da Social

C’è un altro digital marketing trend 2017 che si ricollega e contribuisce allo sviluppo del canale e-mail: la crescita nel numero di utenti dei social network.

Queste piattaforme dovrebbero acquisire +8% di utenti nel 2017, fino a raggiungere quasi 2,5 miliardi di persone. E per entrare nel mondo social è direttamente o indirettamente richiesta una mail, no?

Social come piattaforma di condivisione di esperienze, progetti e prodotti di un’attività. Di contenuti, opinioni e posizioni di un professionista. Ma social anche e soprattutto come spazio di dialogo tra i dipendenti e clienti o prospect.

Nei digital marketing trend 2017 ci sono sicuramente le persone che lavorano per un’azienda, per un brand, per un’insegna. Si fanno orecchie, mani e voce del “padrone”.

Offrono supporto e assistenza ai clienti, guidano i processi decisionali in gruppi di discussione e community, contribuiscono a diffonderne le iniziative. Arrivano perfino a proteggerne la reputazione: se serve, se provano appartenenza.

Dipendenti ambasciatori digitali, sempre vicini ai clienti. Grazie a loro l’azienda-marca si trasforma in persona cordiale, attenta e premurosa. Nel conoscente sempre sorridente con cui scambiare due parole, ricevere un consiglio. Quasi onnipresente.

Social is The New Desk

In tema digital marketing trend 2017, ricordiamo anche l’importanza del social media customer service.

Una ricerca del 2013 a tema servizio al cliente via Twitter evidenziava come oltre il 50% degli utenti desiderasse una risposta dal brand o azienda entro massimo 1 ora dalla domanda. Ed era il 2013. Oggi l’utente è ancora più esigente.

Inoltre è stato indicato che un buon customer service sui social media può incrementare la redditività per cliente dal 20 al 40%. Può anche generare un aumento fino a +20% delle recensioni positive sui social.

Sempre in un’ottica di servizio al cliente i chat bots potrebbero vivere una nuova primavera e contribuire ad affermare la centralità dei social nella strategia di comunicazione dell’azienda.

Digital Marketing Trend 2017: c’è Altro?

Sicuramente sì.

Per affrontare a testa alta e con buone prospettive di successo l’anno a venire, marche e aziende evolute dovranno necessariamente considerare altri elementi che sono a tutti gli effetti dei Digital Marketing Trend 2017.

Innanzitutto c’è il live-streaming video, tendenza più conosciuta con il nome di “diretta” se parliamo di Facebook. Un modo innovativo per intrattenere, raccontare storie e coltivare una relazione con gli utenti attraverso contenuti senza filtro.

Facebook Live, ma anche le Instagram Stories sul modello di Snapchat introducono il concetto di deperibilità dei contenuti e del coinvolgimento ad essi collegato. In pratica, spingono gli utenti a “cogliere l’attimo” per non perdere tutto il bello della diretta.

Lo stimolo agli utenti d’urgenza di fruizione potrebbe essere un’arma vincente per emergere dal flusso incessante di post, foto e video. Sfruttare questa leva attraverso gli strumenti e i canali a disposizione è sicuramente un digital marketing trend 2017 che marche e aziende non possono ignorare.

Inoltre, i digital marketing trend 2017 vedono una crescita dell’importanza di strategie di marketing e comunicazione multicanale per ottenere la maggiore visibilità possibile senza dover necessariamente pagare per averla.

La semplice presenza sui social network (soprattutto quando si può contare su una fan base di rilievo), sarà ancora una leva di comunicazione potenzialmente efficace, ma non sufficiente per accrescere notorietà e giro d’affari di un’attività. 

Quindi?

Siamo quasi arrivati al traguardo, in questa carrellata di digital marketing trend 2017.

Per i più frettolosi proponiamo una sintesi di quanto emerso finora:

  • e-mail, e-commerce e social network continuano a crescere: da includere nella propria strategia;
  • i dipendenti sono sempre più ambasciatori d’azienda e brand: da coinvolgere, formare, aggiornare;
  • i social sono il nuovo punto nevralgico del customer service: non aprirli per poi abbandonarli;
  • contenuti originali e poco filtrati, meglio se in diretta, possono lasciare il segno: considerali.
  • i social penalizzeranno sempre più la visibilità senza pagamento. Comunicare via social potrebbe diventare più costoso e meno efficace. Sicuramente, sempre meno gratuito.

Da tutte queste considerazioni deriva la possibilità di cambiare approccio. Sviluppare una strategia più articolata. Eccola, in pillole.

Pubblicità online su Google e campagne a pagamento sui social network sono e saranno in continua evoluzione sotto ogni profilo (targetizzazione, analisi, formati). Marche e aziende dovranno però implementare e ottimizzare alcune leve cruciali diverse da affiancare a questo canale.

La SEO (search engine optimization) sarà un fattore-guida sempre imprescindibile. Nella strutturazione delle pagine, nella scrittura del codice dei siti e nella distribuzione dei contenuti.

Seguendo il trend di questi ultimi anni, i siti dovranno essere sviluppati in un’ottica mobile. Dovranno essere oculatamente monitorati attraverso tool di monitoraggio (Google Analytics, ma non solo…) e prevedere la possibilità di raccogliere via form dati utili per costruire un database interno il più completo possibile. Inoltre, l’inserimento di una chat live per dare assistenza all’utente durante la navigazione del sito web aziendale potrebbe essere un plus da non sottovalutare.

Tutti elementi utili per ottimizzare il proprio budget di marketing e comunicazione e scegliere come distribuire le risorse. Utili per definire e attivare tutte le iniziative di remarketing e per inviare DEM. Fondamentali per riguadagnarsi uno spazio di visibilità “indipendente” dalle formule che premiano i contenuti sui social e, in qualche caso, anche dagli algoritmi dei motori.

Raggiungere la vetta dei motori di ricerca. Capire il comportamento degli utenti e poterli contattare con vari strumenti lungo il processo conoscitivo di una marca o decisionale per l’acquisto. Nulla di nuovo, ma qualcosa di necessario. Ed è proprio la necessità degli elementi utili a raggiungere questi obiettivi il vero digital marketing trend 2017.

Buon 2017 da Cepar!

By Stefano Caironi

Consulente di Strategia e Creatività di Comunicazione, Copywriter. Mi occupo di Branding e Storytelling, Digital e Social Media, Marketing. Appassionato di pubblicità, musica e cavalli.

Shares